Napule è mille culure, Napule è mille paure

Pubblicato il Pubblicato in Notizie

Napoli coinvolge i 5 sensi. Napoli è il suono dei bambini che giocano in cortile, il colore del cielo che all’infinito si bacia col mare, il gusto della tradizione culinaria, l’odore del caffè originale, la storia che si percepisce quando si fa il presepe artigianale coi pezzi di sughero.

Sono tanti coloro i quali, sono rimasti nella storia per la loro arte, altrettanti coloro che hanno omaggiato Napoli con poesie, racconti, romanzi, quadri e canzoni…

Oggi riflettiamo sul testo di  Napul’è di Pino Daniele.

Napul’è

Napule è mille culure, Napule è mille paure

Napule è a voce de’ creature che saglie chianu chianu

E tu sai ca nun si sule

 

Napule è nu sole amaro Napule è addore e mare

Napule è na carta sporca e nisciuno se ne importa

E ognuno aspetta a ‘ciorta

 

Napule è na’ camminata, inte e viche miezo all’ ato

Napule è tutto nu’ suonno e a sape tutto ‘o munno

Ma nun sann’ a verità

 

Napule è mille culure, Napule è mille paure

Napule è nu sole amaro, Napule è addore è Mare

Napule è na carta sporca e nisciuno se ne importa

Napule è na’ camminata inte viche miezo all’ato

Napule è tutto nu suonno e a sape tutto o’ munnoù

 

Napule è mille culure, Napule è mille paure

Napule è nu sole amaro, Napule è addore è Mare…

Lascia un commento